Tesseramento 2018

Ai soci, ai sostenitori, agli abitanti dell’arcipelago, ai visitatori

Nel 2018 Legambiente Arcipelago Toscano festeggerà 35 anni di lotte e proposte per la salvaguardia dell’isola d’Elba e dell’intero Arcipelago Toscano. Innumerevoli pacifiche battaglie sono state condotte e vinte per impedire che una cementificazione dissennata facesse della nostra isola un grande, anonimo e malvissuto villaggio turistico o che la privatizzazione delle coste cancellasse dalla memoria degli abitanti dell’arcipelago spiagge, baie, insenature, piccoli accessi al mare da tutti frequentati e da tutti considerati beni comuni.  E’ stata l’Associazione che più si è battuta per la nascita del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano anche agli inizi degli anni ’90, quando più violenta era l’opposizione di una parte degli abitanti, lavorando perché i valori di civile convivenza e di rispetto per l’ambiente diventassero patrimonio condiviso da residenti e turisti, perché l’incredibile biodiversità che le isole dell’arcipelago hanno conservato e prodotto nel corso dei secoli non venisse umiliata e distrutta.

Tutto questo non basta più. Il grande lavoro portato avanti negli anni da un piccolo, attivissimo e irriducibile gruppo di persone non è più sufficiente. 

La comunità scientifica mondiale riconosce oramai, in pressoché totale unanimità, che il riscaldamento globale può rapidamente superare la soglia del non ritorno con conseguenze irreversibili, caotiche e drammatiche anche per il nostro territorio. L'accordo di Parigi sul clima, ratificato da tutti i Paesi del mondo, certifica il riconoscimento del rischio da parte della politica mondiale e comincia a definire le azioni in grado di contrastare quegli esiti. La scienza e l’esperienza ci dicono che le isole – e quelle più piccole in particolare – stanno già subendo le conseguenze del riscaldamento globale e che sono i territori dove la perdita di biodiversità è maggiore.

Il movimento ambientalista, del quale Legambiente Arcipelago Toscano fa parte, pur nella sua complessità e differenziazione, intuisce che è necessario integrare rapidamente alla sua opera di denuncia difensiva e conservativa una pratica propositiva, educazionale, formativa rivolta soprattutto alle generazioni recenti che di un possibile disastro climatico planetario subirebbero le conseguenze più amare.

In questo senso vanno le nostre esperienze di gestione, per conto del Parco Nazionale Arcipelago Toscano (PNAT), dell’area dunale di Lacona, o il nostro intervento all’interno del carcere di Forte San Giacomo, la pulizia volontaria in collaborazione con altre associazioni di spiagge e siti ridotti a discariche come la zona umida di Mola, o il supporto alla realizzazione del Cammino della Rada e alla manutenzione della eccezionale rete sentieristica dell’Elba che risulta, nella parte sottratta alla competenza del PNAT, semiabbandonata se non addirittura interrotta da cancelli o recinzioni abusive. Pensiamo all’esperienza degli eecoalberghi elbani, la più consistente e premiata in Italia. Sempre in questa direzione va l’apertura del sito “legambientearcipelago.it” nel quale vogliamo rendere conto in modo dettagliato delle attività della stessa Legambiente Arcipelago Toscano.

 Per tutto questo e per quanto di necessario non riusciamo ancora a fare, pensiamo allo scandalo internazionale di un'area marina protetta prevista dal 1982 e mai istituita, alle isole oil free, ai rifiuti, ai trasporti marittimi e terrestri sostenibili servono energie, competenze e fondi, e ancora energie e ancora competenze e ancora fondi. 

Legambiente Arcipelago Toscano ha bisogno che i soci, i sostenitori e tutti coloro che in qualche modo ne condividono i fini si impegnino direttamente anche in uno soltanto dei progetti aperti, le Isole dell’Arcipelago hanno bisogno di una Legambiente ancora più forte, diffusa, protagonista, capace di incrociare nuove energie, idee e problemi.

Per questo vi chiediamo di diventare protagonisti del cambiamento, della rivoluzione circolare di cui ha bisogno l’Arcipelago Toscano e di diventare nuovamente o per la prima volta soci/finanziatori di Legambiente per il 2018.

Per collaborazioni, segnalazioni, contributi e tesseramento:

info@legambientearcipelago.it

 legambientearcipelago@gmail.com

 

 


Contattaci compilando il formulario

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti


Download
Informativa Trattamento Dati Legambiente
Documento Adobe Acrobat 90.8 KB